Giorgio Benicchio
  Biografia
La mia esperienza fotografica, iniziata nel 1988 come occupazione del tempo libero, è diventata un'importante componente professionale, fino a trasformarsi in attivitá quotidiana, sempre meglio integrata nella mia professione di architetto paesaggista. Posso così esprimere la mia attitudine a selezionare e a fissare nel tempo gli elementi piú significativi, strutturali e naturalistici, che compongono il paesaggio. Le prime fotografie le ho scattate con una Nikon 801 e 601 e dal 1998 ho installato una camera oscura per avvicinarmi all’affascinante mondo del bianco e nero.
Per motivi professionali dal 2001 mi dedico alla fotografia digitale con una camera Olympus Camedia. Questa nuova tecnologia mi affascina e m’incuriosisce, poiché in rapida evoluzione e con un buon potenziale nel campo del colore e dell’immediatezza del risultato.
Una camera Leica R6, ereditata nel 2002 ha risvegliato in me l’interesse nel formato analogico, fotografo ora in bianco e nero approfondendo lo studio della luce e dei contrasti spesso nascosti nei risvolti di una foglia o nel margine di un fiore.

 
     
 
  Già pubblicate Riflessi Disfa .... cemento